martedì 9 settembre 2008

Festa di Paniga 2008

La pioggia non ferma la lunga festa a Paniga
Migliaia i pasti serviti, è andata bene anche la camminata

MORBEGNO A Paniga, festa bagnata, festa fortunata. Nonostante un meteo non certo favorevole, la tre giorni retica della “Città del Bitto” ha chiuso con un bilancio nettamente positivo. Graziata dall’acqua venerdì, la kermesse proposta dai ragazzi della Pro loco ha avuto il suo clou nella serata di sabato: «A livello di coperti non solo abbiamo mantenuto il positivo trend 2007, ma si è addirittura fatto qualcosa meglio - ha confermato Massimiliano Paniga del comitato organizzatore -. Solo sabato si è toccata quota 2000, ma saranno state presenti almeno 500 persone in più».

Domenica, gran finale con un pomeriggio all’insegna dello sport che ha di poco anticipato l’ultima saga a base di prodotti tipici e buona musica. «In programma nel pomeriggio - ha aggiunto - vi era la camminata, la possibilità di ridiscendere un tratto del fiume Adda con gommone e l’esibizione dei boscaioli talamonesi».

Pur facendo i conti con un vero e proprio nubifragio, che ha dato tregua solo intorno alle 16, la scaletta è stata mantenuta quasi in toto: «Sono ovviamente saltati i programmi sull’Adda e alcuni giochi per i più piccoli all’interno del campo; tutto il resto si è svolto regolarmente - ha continuato Paniga -. Mentre i fratelli Bianchini di Talamona intrattenevano gli appassionati di legno e motosega nell’apposito spazio sotto i tendoni, circa 60 sportivi si sono invece cimentati sulla sei chilometri tra Paniga e Campovico». I numeri non erano certo quelli della passata edizione (170), ma il livello era forse più alto. Pronti via e davanti a dettare i tempi si è messo il mezzofondista di Nuova Olonio Albertino Barona. Per lui dominio dal primo all’ultimo metro e tempo finale di 21’02” che gli ha permesso di imporsi sul duo griffato Polisportiva Albosaggia composto da Gianluca Cristini- Egidio Ortelli. Nella gara in rosa secondo successo consecutivo per Cinzia Zugnoni che abile nell’avvantaggiarsi sulle dirette avversarie. Medaglia d’argento per Serena Piganzoli e bronzo per la giovane traonese Elisabetta Maestrelli.

Al momento delle premiazioni un riconoscimento particolare è stato assegnato ai primi di Paniga: Corrado Perlini-Eugenia Perlini; al gruppo sportivo più numeroso, Gp Talamona Comosystemi; al concorrente più esperto, Mario Bottà (1932), e a quello più giovane, Luca Moretti (2003).

Tirando le somme, anche senza il sole, quella di Paniga resta una festa che piace: «Sicuramente - ha concluso il portavoce della Pro loco -. Ormai è divenuta un appuntamento fisso non solo per gli abitanti della frazione, ma anche per quelli dei paesi limitrofi. E’ un’ottima occasione per fare festa e trascorrere del tempo in compagnia, ma soprattutto per promuovere e fare conoscere una zona troppo spesso trascurata. Una zona caratteristica e che merita di essere visitata».



Un plauso, dunque, ai ragazzi della Pro loco, quasi interamente under 30, che facendo gruppo sono riusciti a chiudere in bellezza pure l’edizione 2008.

m.to. 
La Provincia di Sondrio, martedi' 9 settembre 2008, pag.19 



Tre giorni di festa a Paniga per sportivi e buongustai
MORBEGNO (m.c.p.) Musica dal vivo, cucina tipica, sport e divertimento anche per i più giovani. Ci sono proprio tutti gli ingredienti per fare della festa della Proloco di Paniga un appuntamento che piace e anche molto, tanto da diventare un’occasione di incontro e di svago per migliaia di partecipanti. Negli ultimi anni l’happening in riva all’Adda (in programma per il 5, 6 e 7 settembre) non ha smesso di crescere tanto che è stato necessario cambiarne la collocazione, passata dal cortile della scuola materna al campo sportivo dove in questi giorni fervono i preparativi della manifestazione più gettonata della proloco di Paniga che ha fatto della valorizzazione del suo territorio la sua mission. Sotto le tre tensostrutture allestite al campo sportivo saranno messi a disposizione 1.200 posti a sedere, ma nella tre giorni di festa sono attese oltre 8 mila persone.

Si parte domani con una serata dedicata al pubblico più giovane. Dopo la cena con pollo fritto, patatine e birra, sul palco ci saranno i Tirlindana e a seguire la band dei “Fegati Spappolati” che presenteranno un repertorio-tributo al grande Vasco Rossi. Sabato sera a cena saranno servizi pizzoccheri e sciatt, mentre in pista si potrà ballare con la musica dell’orchestra Masolini.

Ricco il programma anche di domenica. Si comincia di buon mattino con la tradizionale gara di pesca alla trota, con la collaborazione della società pesca sportiva di Paniga-Desco. Nel pomeriggio ancora l’Adda protagonista. Grazie alla partecipazione dell’Indomita Valtellina River sarà possibile provare l’ebbrezza del kajak o del gommone. Nel campo sportivo si potranno vedere in azione i boscaioli di Talamona. Per gli sportivi anche la camminata con partenza alle 15.45 da Paniga. Il percorso è di 6 chilometri e si snoda lungo la pista ciclabile in riva all’Adda fra Campovico e Paniga. E poi ancora il concorso delle torte e la degustazione dei vini della costiera dei Cech. Per grandi e piccini anche i giochi di abilità e precisione. Il sipario sulla XIX edizione della festa di Paniga calerà domenica sera con la cena sempre a base di pizzoccheri e sciatt e la musica folk di Erica e Andrea.


m.c.p.
La Provincia di Sondrio, giovedi' 4 settembre 2008, pag.20

1 commento:

PanigaNet ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.