venerdì 30 settembre 2011

Consiglio comunale: il nuovo ponte

Consiglio Comunale intenso a Morbegno: la cronaca

Argomenti e discussioni che hanno animato la riunione dei consiglieri.

Consiglio Comunale decisamente caldo quello di ieri sera a Morbegno. Dopo la pausa del mese di agosto i consiglieri della cittadina della Bassa Valle si sono ritrovati con molti argomenti sul tavolo tanto che non è stato possibile affrontarli tutti nel tempo, comunque lungo, dedicato alle interrogazioni ed alle interpellanze.

Ha tenuto banco la discussione relativa all’ipotesi realizzativa del nuovo ponte sull’Adda a servizio delle frazioni retiche Campovico, Paniga e Desco. In settimana il comitato delle frazioni aveva segnalato la sua preoccupazione per quest’opera che, dopo il passo indietro che la Società Elettrica Morbegnese relativamente alla partecipazione al finanziamento, sembra sempre più in pericolo.
La Società Elettrica interessata ad utilizzare il ponte per predisporre le tubazioni necessarie alla distribuzione del Teleriscaldamento si era in un primo tempo detta disponibile a finanziare parte dei lavori. Con una lettera del 27 settembre però aveva comunicato al Sindaco di non poter partecipare per cifre superiori a quelle ipotizzate inizialmente e di essere preoccupata per i tempi decisamente lunghi tanto da arrivare a proporre una soluzione più economica e veloce ovvero la realizzazione di una passerella ciclopedonale.
Dopo un’accesa discussione, nella quale la minoranza accusava l’Amministrazione di avere perso tempo con progetti preliminari inutili e di non aver utilizzato i giusti strumenti per ottenere l’appoggio di altri enti, l’intervento del Sindaco Alba Rapella, ha motivato la scelta di non impegnare inutilmente una grossa cifra (150-200 mila euro) in una progettazione esecutiva senza prima aver reperito tutti i fondi necessari alla realizzazione dell’opera.
I progetti preliminari fatti redarre dall’Amministrazione parlano di cifre comprese tra i 2 ed i 3 milioni di euro per l’intera realizzazione del ponte stradale, i fondi reperiti attualmente si aggirano intorno al milione. L’opposizione ha chiesto di non abbandonare questo progetto fondamentale e che si lavori per step investendo la cifra attualmente disponibile in un primo lotto realizzando almeno ”l’impalcato” e reperendo ulteriori fondi strada facendo.
Su insistenza del consigliere di opposizione Marchesini il Consiglio Comunale ha votato all’unanimità una mozione che indica il ponte stradale come una priorità strategica per il territorio del Comune di Morbegno.


Il Consiglio Comunale ha invitato anche la Provincia di Sondrio a mantenere gli impegni presi relativamente alle opere previste, approvate e finanziate per i lavori sulle strade di competenza provinciale che rientrano nel comune di Morbegno.
Il Sindaco nel poco tempo a disposizione per le comunicazioni al Consiglio ha informato che verrà sperimentato durante i Week-End di Morbegno in Cantina un servizio di WI-FI gratuito nella zona del centro storico a servizio dei cittadini ma soprattutto dei molti turisti in arrivo.
Altre interpellanze dell’opposizione che non hanno però potuto avere risposta (il Sindaco si è riservato di rispondere in forma scritta), vertevano su vari argomenti quali il rimborso dell’iva per la TIA ingiustamente versata e sulla predisposizione di una commissione permanente che permetta di utilizzare lo strumento del referendum per consultare i cittadini del Comune.


Il Consigliere Rovedatti ha presentato due interrogazioni, la prima chiedeva se erano state fatte tutte le considerazioni opportune per concedere il Salone di Palazzo Malacrida, recentemente restaurato, per la manifestazione delle cantine; la seconda segnalava come, sempre a causa di Morbegno in Cantina, una manifestazione con oltre 300 anni di storia come la Festa dell’Angelo Custode, sia stata spostata e ridotta a manifestazione di second’ordine.

E.P.

da Vaol

Nessun commento: