mercoledì 29 agosto 2012

Morbegno, nuova piscina pronta nel settembre 2013

MORBEGNO - La nuova piscina della Bassa Valle sarà pronta per settembre del prossimo anno. Finalmente c'è una data certa per la futura struttura natatoria che sta prendendo forma negli spazi adiacenti al polo fieristico di Morbegno.

«I lavori stanno procedendo regolarmente rispettando la scaletta programmata a inizio opera - spiega il vicesindaco Mauro Monti -. Quindi se si procederà costantemente in questa direzione è verosimile che il cantiere si chiuda a giugno del prossimo anno, calcolando poi i tempi delle ultime supervisioni tecniche e dei permessi dei vigili del fuoco, a settembre 2013 la piscina sarà fruibile dal pubblico».

La realizzazione dell'impianto sportivo, sostenuto da Cm e dal Comune è stata affidata, con un ribasso a base d'asta del 46,98%, all'Ite group srl di Modena. Il cantiere - supervisionato dal direttore dei lavori, ingegner Andrea Castelli - è stato aperto nell'area tra il polo fieristico e il centro zootecnico morbegnese. Mentre il progetto della nuova piscina porta la firma di un team di professionisti, fra i quali l'architetto morbegnese Luca Volpatti (che ha firmato il progetto della struttura fieristica) e prevede la realizzazione di tre vasche, una principale e due più piccole.

Inoltre nella nuova costruzione è previsto un piano interrato di uso accessorio e per vani tecnologici, un piano parzialmente rialzato per la hall di ingresso, bar e servizi, un piano terra per la sala vasche, a doppia altezza e dotata di una vasca semiolimpionica, una vasca per la ginnastica e una vasca ludica riservata in particolare ai bambini.
E a questo punto, dopo tanto parlare, pare proprio che il mega complesso sportivo si stia definendo in termini chiari e precisi. Nella piscina ci sarà un occhio di riguardo anche per i disabili.

La direzione lavori della futura struttura sportiva, il progettista, il responsabile del procedimento, l'associazione Tecnici senza barriere e i futuri gestori della piscina (un'associazione temporanea formata da Futura Ssd, già gestore dell'attuale piscina morbegnese, Futura Snc di Picozzi, Associazione dilettantistica sportiva e culturale Futura di Vedano al Lambro) insieme ai vertici della Cm hanno stabilito di aggiungere alcuni correttivi alla progettazione a favore di chi è colpito da handicap per migliorare la fruibilità della struttura.

E per una piscina che apre, un'altra chiuderà i battenti. Si sta pensando a come riempire gli spazi che il prossimo anno verranno dismessi. La vasche di Morbegno, che hanno sede nel palasport di piazza Aldo Moro oggi gestito dalla società Futura, cesseranno di esistere dall'entrata in funzione del nuovo centro natatorio mandamentale. Ed è proprio per le limitate capacità del palazzetto morbegnese - troppo piccolo ormai per le numerose richieste dell'utenza - che si è pensato al complesso sportivo vicino al polo fieristico. Svuotata della sua funzione, l'attuale piscina dovrà trovare uno scopo.

«Sinora si era pensato, in accordo con la Provincia - titolare della struttura scolastica adiacente alla piscina - e con l'Ufficio scolastico, di destinare la piscina a palestra e aule del vicino istituto professionale. Ora però bisognerà capire che fine faranno le Province ed eventualmente riparlarne - spiega Monti -. Mentre lo spazio del palazzetto verrà mantenuto tale e gestito da società sportive con le quali prenderemo accordi».

Fonte: LaProvincia

Nessun commento: