giovedì 1 agosto 2013

SS38: Tecnis si aggiudica l'appalto per la variante di Morbegno



[...]
Il gruppo Tecnis mette a segno la maxi-aggiudicazione stradale. Si tratta dell'appalto Anas da 226 milioni di euro per proseguire in Lombardia la variante di Morbegno, il cui primo stralcio (tra Fuentes e lo svincolo di Cosio Valtellino) è stato inaugurato il 31 luglio scorso. Si tratta dell'aggiudicazione provvisoria, da confermare dopo l'espletamento delle verifiche di rito previste dal codice appalti.

Con uno sconto di poco più del 38% l'impresa catanese ha vinto la gara battendo in volata altri importanti gruppi in lizza, tra cui il consorzio bolognese Ccc, il gruppo Astaldi e il big Impregilo. Il ribasso di Tecnis non è stato il più elevato (Astaldi per esempio si è spinto leggermente oltre), ma il gruppo ha prevalso grazie anche al punteggio ottenuto con l'offerta tecnica, che include, tra le altre cose, l'organizzazione del cantiere e l'anticipo sulla consegna dell'opera. 

Proprio su quest'ultimo punto, l'impresa ha messo a segno un risultato importante, concludendo un tratto della A3 (il terzo stralcio del 3 macrolotto) con ben 18 mesi di anticipo. L'infrastruttura è stata inaugurata in pompa magna lo scorso 22 luglio dai vertici dell'Anas. L'intervento era reso più complesso dalla presenza di numerose "opere d'arte" previste, come ponti, viadotti e gallerie.

La nuova commessa va ad aggiungersi a un portafoglio consistente, composto per la quasi totalità di opere in Italia e che nel 2012 ha visto un incremento di oltre il 50%. Nel carniere di Tecnis ci sono prevalentemente opere stradali di grande dimensione e infrastrutture per la portualtà (da ultimo il porto turistico di Taormina). Tra i cantieri aperti c'è anche il nuovo ospedale di Catania.

Riorganizzazione della holding. Quest'ultima recente aggiudicazione arriva nel momento in cui il gruppo ha anche varato una riorganizzazione interna che prelude a un rilancio delle attività e a un rafforzamento della presenza sull'estero.

[...]

In base agli ultimi dati al 31 dicembre 2012 - che però non tengono conto del processo di consolidamento che si concluderà entro quest'anno - Tecnis si colloca al 20esimo posto della classifica di «Edilizia e Territorio» sulle principali imprese generali italiane con un fatturato di 216 milioni di euro e un utile che, seppure crollato rispetto all'anno precedente, si attesta a un sostanziale pareggio (250mila euro).

[...]

IlSole24Ore

Nessun commento: